Vilifest & Il Ballo degli Universi: cerimonia di chiusura e di premiazione (e Viaggiatimbri!)

Utenza e lurkanza, squallidi araldi della diffamazione! Due settimane fa abbiamo chiuso il primo Festival del Vilipendio (Vilifest) e il nostro primo contest qui su Lande Di Fandom, Il Ballo degli Universi, e come sempre accade (… ok, non è assolutamente vero, MA CI STIAMO SFORZANDO DI MIGLIORARE, VEDETE?!) è arrivato il momento della distribuzione dei Viaggiatimbri e dei premi!

Per quanto riguarda Il Ballo degli Universi, l’amministrazione di Lande Di Fandom (composta, checché ne pensi la sedicente “Serpi Squad”, dagli admin Fae, lisachan e MrBalkanophile e dai moderatori Juls e Will P.) certifica all’unanimità la seguente assegnazione dei premi:

Per quanto riguarda il Vilifest, rimane non assegnato il premio per la migliore fanart per assenza di partecipanti, mentre l’amministrazione di Lande Di Fandom assegna all’unanimità il premio di Fanfic più Vilipendiante (Best Fic) al fanwork di harscrow (with a rebel yell) he cried ‘more, more, more’, con la seguente motivazione:

“Una sorpresa per l’elevata qualità del fanwork presentato, per cui la scrittura è essa stessa un elemento sensuale.”

L’amministrazione ringrazia tutti i partecipanti al contest e all’iniziativa: a tutti coloro che hanno partecipato a una delle due iniziative, anche solo segnalando un prompt, è stato assegnato il Viaggiatimbro relativo.

Ai cinque vincitori è stato anche già assegnato e spedito un gioco da riscattare su Steam, sulla base delle scelte da loro stesse espresse e in seguito al sorteggio effettuato una volta ottenute tutte le liste.

#VILIFEST presenta il contest: Il Ballo degli Universi

Utenza e lurkanza diffamante e vilipendiante, benvenuta al contest sponsorizzato dall’amministrazione di LDF all’interno della challenge #VILIFEST!

Non sapete cos’è #VILIFEST? Molto male. Andate subito a leggerne qui.

Perfetto, ora che sapete da quali abissi di follia nasce tutto questo, andiamo a spiegarvi cos’è “Il Ballo degli Universi” (#ballodegliuniversi) e come funziona.

“Il Ballo degli Universi” è un contest diviso in due macro-sezioni. Potete infatti partecipare sia con fanfiction che con fanart (sempre rigorosamente RPF).

Ogni fanwork che posterete deve essere ispirato ad un prompt a scelta fra i seguenti proposti.

Potete partecipare con tante entry quante volete e riutilizzare lo stesso prompt più di una volta, nello spirito del cazzeggio più assoluto che da sempre ci contraddistingue. L’importante è che utilizziate i prompt per il fic ball solo per le fanfiction, e quelli per l’art ball solo per le fanart (duh).

Dopodiché, postate il vostro fanwork nei commenti in risposta a questo post, come siete già bene abituati a fare, inserendo nella prima riga una breve stringa in cui scrivete fandom, coppia, rating (SAFE o NSFW) e eventuali warning che ritenete opportuno segnalare.

Al termine del contest, che si chiuderà in contemporanea con il #VILIFEST il 16 maggio, l’amministrazione di LDF sceglierà a suo insindacabile giudizio:

  • un fanwork vincitore per la categoria Best SAFE Fic fra tutte le fic SAFE postate per Il Ballo degli Universi
  • un fanwork vincitore per la categoria Best NSFW Fic fra tutte le fic NSFW postate per Il Ballo degli Universi
  • un fanwork vincitore per la categoria Best SAFE Art fra tutte le art SAFE postate per Il Ballo degli Universi
  • un fanwork vincitore per la categoria Best NSFW Art fra tutte le art NSFW postate per Il Ballo degli Universi
  • un fanwork vincitore per la categoria Best Fic fra tutte le fic postate per il #VILIFEST
  • un fanwork vincitore per la categoria Best Art fra tutte le art postate per il #VILIFEST

Ad ognuno dei creatori di questi fanwork vincitori verrà donato un videgioco di proprio gusto scelto da una lista che vi verrà mostrata e scaricabile dalla piattaforma Steam! QUINDI INSOMMA, PRODURRE, PRODURRE, PRODURRE.

 

#VILIFEST – Festivàl per fanwork vilipendianti su persone reali non di nostra proprietà (cit.)

Utenza e lurkanza, l’amministrazione di LDF vi dà il benvenuto

nel mondo dello

SQUALLORE

nel sistema solare del

VILIPENDIO

nella galassia della

MESCHINA IPOCRISIA

nell’universo della

D I F F A M A Z I O N E

Un’introduzione di raro valore artistico per dare a tutti voi un caloroso abbraccio all’interno dello straordinario #VILIFEST, il Festivàl per fanwork vilipendianti su persone non di nostra proprietà.


(banner by MultiE96)

Non si deve fare altro che guardarsi un po’ alle spalle e ripercorrere con la memoria a breve termine di un pesce rosso i trascorsi passati di questa comunità virtuale per realizzare che l’interezza della nostra esistenza si basa in realtà sullo spite. Una gran quantità delle nostre challenge, siano esse permanenti o a termine, nasce infatti dal desiderio di porsi in contrapposizione rispetto ad altre challenge organizzate da altri prima di noi. La mera esistenza di questa piattaforma nasce in realtà proprio dalla necessità che abbiamo sentito fortissima ormai più di una decade fa di trovare un posto per noi e quelli meglio come noi che fosse diverso da tutti gli altri posti, che con le loro limitazioni e le loro regole, insomma, come dire, ci stavano stretti.

È questo naturalmente anche il caso del #VILIFEST, che si oppone con la possanza di un Jason Momoa sotto steroidi a quest’ondata di bigottismo di ritorno che intasa i nostri Twitter feed e le nostre caselle CuriousCat (e in certi casi anche le nostre caselle mail) di messaggi di bimb*minkia più o meno sgamabili che cercano in tutti i modi di farci comprendere che produrre fanwork RPF equivale a diffamare e, e qui cito, vilipendiare le persone coinvolte.

Cioè, non ci sono riusciti anni di discriminazione a cavallo fra il 2006 e il 2008, vogliono riuscirci ora loro bulleggiandoci in anonimo su CuriousCat.

A questo trend distruttivo noi diciamo NO, e rispondiamo con le immortali parole di Achille Lauro, pietra dello scandalo: NON MI SFIORA NEMMENO, OH, SI’, SI’, ME NE FREGO.

Si sa, la distruttività si contrasta in un solo modo: con la costruttività. È dunque nostra intenzione farci madrine e madrini di un movimento rivoluzionario atto a ridare lustro alla nobile arte dei FANWORK RPF, ed è in questa cornice storico-sociologico-culturale che il #VILIFEST nasce.

COME, DUNQUE, PARTECIPARE?

Poche semplici regole.

  1. Producete un fanwork RPF (vanno bene sia fic che art!), OPPURE lasciate un prompt RPF ed attendete che qualcuno lo filli (o fillatelo da voi stessi e per voi stessi in un rituale onanistico fandomico).
  2. Postate i vostri fanwork in risposta a questo post, seguendo il solito meccanismo di nottebianchiana e bwwiana memoria, inserendo nella prima riga una breve stringa in cui scrivete fandom, coppia, rating (SAFE o NSFW) e eventuali warning che ritenete opportuno segnalare.
  3. Postate poi anche dove più vi aggrada ma meglio se su AO3 e all’interno della collection #vilifest (ricordate che per ogni RPF postata su AO3 una trollina dà in escandescenze, quindi il postaggio su AO3 è caldamente consigliato e incoraggiato).
  4. Segnalate il vostro fanwork nel form di LDF, scegliendo la challenge #VILIFEST.

Basta, È DAVVERO COSI’ SEMPLICE \O\

SÌ MA IO COSA CI GUADAGNO???, vi starete sicuramente chiedendo.

Beh, prima di tutto sicuramente LA GLORIA, come sempre.

Ma in questo caso specifico l’amministrazione di LDF vuole offrirvi ulteriori straordinari premi per incoraggiare la vostra produzione, e pertanto indiciamo, all’interno di questa iniziativa, anche uno straordinario CONTEST.

Ebbene sì: in quest’occasione di gioia e comunione spirituale l’amministrazione mette in palio ben sei premi per i sei fanwork più meritori in sei categorie che abbiamo illustrato in un post a parte.

Il #VILIFEST parte oggi e si protrarrà senza interruzioni né proroghe fino al 16 maggio, Q U I N D I afferrate la vostra copertina preferita e i vostri generi di conforto, ma soprattutto scoperchiate le vostre lerce riserve di VILIPENDIANTE DIFFAMAZIONE e DI CORSA A SCRIVERE \O\

 

DISCLAIMER (oddio, fa così 2009) a beneficio di trolline, inquisitori, cugini della postale & affini:

I commenti di questo post, come pure quelli del post del contest, sono visibili solo agli iscritti al sito. Ogni contenuto adatto a un pubblico adulto è pertanto fruibile solo dietro esplicita volontà dello stesso fruitore.

Nulla di quanto viene affermato, scritto, disegnato sul conto delle persone realmente esistenti rappresentate nei lavori amatoriali prodotti per il fest e per il contest corrisponde a verità: sono cose del tutto inventate, nessuno pensa siano realmente accadute, nessuno lo afferma, nessuno vuole convincere chicchessia della loro veridicità.

Se avete problemi con ciò, e siete a) una delle persone realmente esistenti rappresentate oppure b) un rappresentante delle autorità, scriveteci pure. Se avete problemi con ciò, e siete CHIUNQUE ALTRO, i vostri problemi non ci riguardano nella maniera più assoluta /O/