#COWT9 – the Clash Of the Writing Titans: TAKE 9 – Iscrizioni

Mettendo piede fuori dal vortice intradimensionale, si accorge immediatamente di essere osservata, e la furia altera per un istante i suoi lineamenti delicati, prima di rendersi conto che non è necessario sporcarsi nuovamente le mani per coprire le sue tracce. Il gruppo di donne che ha testimoniato il suo arrivo e l’utilizzo dei suoi poteri magici – matriarche di buona famiglia, col capo modestamente velato, che passano insieme un po’ di tempo in modo conviviale prima di tornare a casa dalle loro famiglie – dopo un momento di comprensibile curiosità, non sembra prestarle attenzione più di tanto.

La storia continua cliccando qui

Getta uno sguardo al cielo, buio e trapunto di stelle: l’atmosfera è più rarefatta che altrove, e la maestà celeste avvolge quella Landa come un mantello di velluto.

Sarà abbastanza lontana?

Non si fa eccessive illusioni: la sua altra metà (rifiuta di chiamarla lui, accettando che così facendo dimostra in parte la sua stessa, stupida chiusura mentale) la odia, e lei gli ha dato ogni motivo per farlo. Ma è stata la sua altra metà a lacerarla da sé stessa e poi a scacciarla, a ripudiare il suo diritto di nascita senza mai pensare alle conseguenze di un simile gesto, compiuto per giunta dall’essere più potente di ogni Landa.

La sua altra metà non comprende, ma lei sì. Lei è sempre un passo avanti alla sua altra metà, ma a differenza sua lei ha sempre agito con cognizione di causa.

La sua altra metà l’ha privata del diritto di avere una madre da amare, e lei ha provato a farle capire, per un breve periodo, come sarebbe stata la sua vita se non ce l’avesse avuta anche lui. L’ha privata degli amici che avevano giurato fedeltà non alla sua metà, ma all’essere che erano quando erano insieme, rivoltandoli contro di lei; e lei ha dimostrato che la loro lealtà non era forte come credeva, che non avrebbero esitato a colpire anche una persona amata, per il bene di ogni altro essere vivente.

Lei comprende, ma la sua altra metà no, non ancora almeno. E ha iniziato a darle la caccia, utilizzando una quantità di sedicenti eroi per chiuderle ogni passaggio dimensionale e circoscrivere sempre più il suo raggio d’azione. Potrebbe affrontarli in duello, e lo ha fatto, ma non può sconfiggerli tutti. È debole. È soprattutto stanca.

No, Vuklonikor non è abbastanza lontana, e sa che la invaderanno, se non l’hanno già fatto. Le sue trappole terranno, per qualche tempo, forse abbastanza, ma poi…

“Signorina?”

Celestia si volta di scatto, non prima di aver composto i suoi lineamenti in un’espressione cortesemente neutrale per celare il turbamento.

“So cosa sta cercando,” esordisce una delle matrone che l’hanno osservata di sottecchi. “L’Arena è in fondo alla Grand Promenade, non può sbagliarsi. Segua il viale alberato per iscriversi.”

L’espressione di Celestia è confusa, e un’altra delle donne insiste. “Lei è una maga potente, è qui per la Æthereal Rumble, no? Le iscrizioni chiudono domani.”

Celestia sorride sorniona, avvicinandosi al gruppetto di matrone e chiudendo la mano a pugno per evocare una manciata di monete d’oro. “Buone donne, mi piacerebbe saperne di più…”


UTENZA! LURKANZA! Cambiano i periodi dell’anno ma non l’angosciosa attesa di liberarsi dalla routine del pieno inverno per poter accogliere con gioia nei vostri cuori la sfida a squadre più attesa di tutte le Lande. Ebbene, la vostra diligente pazienza ha finalmente trovato esaudimento presso la Santa Madre dei Frustini e delle Tutine in PVC, patrona di queste sponde, perché IL COWT È TORNATO, e con non poche novità di cui vi preghiamo di prendere visione anche se siete dei veteranissimi!

Ebbene sì, per il nono anno consecutivo il COWT vi elargirà altre sette nuove settimane di isterie, deliri, scrittura matta e disperatissima, minacce di bruciare casa all’amministrazione, litigi col vostro partner se sta in una squadra avversaria, corse sfrenate a postare mattoni di 128mila pagine alle 23.59 dell’ultimo giorno utile e sfide all’ultimo prompt.

Ed anche quest’anno, come ogni anno, giocherete in compagnia dei nostri – e vostri – personaggi preferiti, per assistere allo scontro finale tra Celes e Celestia, far sapere a tutta Tanit del nuovo segreto che coinvolge la Regina Madre Manila e suo fratello Lacros, la sorte avversa che minaccia Shannen, l’affettuosa ninfomania di Langley, una caterva di vecchi amici, Taylor Hamilton Forrester Nonna Giovanna e quattro personaggi nuovi di zecca che, come facilmente vi aspetterete, saranno i nuovi caposquadra virtuali di questa edizione.

Leggi tutto “#COWT9 – the Clash Of the Writing Titans: TAKE 9 – Iscrizioni”

COW-T: A History Vol. 7 – Assedio al Polyverso

 

Doveva essere una giornata di festa, la prima contesa arbitrata da Celes in qualità di Veggente. Ogni cosa era stata predisposta in tal senso: il palco nei giardini del Palazzo d’Estate, le delegazioni di ben quattro Lande del Polyverso, la televisione di stato con la conduzione della famosa anchorwoman Soriana Titutita. La pressione sotto controllo del Sommo Priore Lacros, la sorridente figura della nuova Veggente regnante pronta al suo discorso di benedizione.

Un lampo abbagliante la interruppe, seguita da un’esplosione violenta. A quel punto, ogni narrazione, ogni messaggio smise di avere senso, sostituiti da immagini statiche come fotografie.

La pioggia di detriti. La pioggia di sangue. Altre esplosioni. Due morti. Tanti, troppi feriti.

Una mano ferita e piegata che spunta dalle macerie, come un uccellino con un’ala spezzata. Frammenti di un artefatto che doveva essere il più grande baluardo contro le forze del male.

Una lama nel buio. Un veleno insidioso e sconosciuto. Uno sbuffo d’ombra.

Un grido di puro terrore che si mischia a tanti altri.

Leggi tutto “COW-T: A History Vol. 7 – Assedio al Polyverso”

COW-T: A History Vol. 6 – Celes

(Questo post è il settimo di una serie che riassumono l’intera trama del Polyverso cui è ispirato il COW-T, la prima e la più grande sfida a squadre del fandom italiano, così come gran parte di questo stesso sito.)

 

Molti anni dopo…

Quando la carrozza pullman chiuse le sue porte, Manila si concesse il lusso di piangere. Sua figlia, la sua adorata e unica figlia, partiva dopo quasi sedici anni di una esistenza passata in simbiosi con lei.

Le aveva imposto il nome di Celestia nell’attimo stesso in cui aveva scorto per la prima volta il suo visino contratto: nonostante il dolore del parto – è incredibile come, per quanta magia possa esistere nel Polyverso, le squassanti fitte delle contrazioni non possano essere alleviate da nessuna di esse – era piena dei più straordinari e complessi sentimenti mai provati.

 

Leggi tutto “COW-T: A History Vol. 6 – Celes”

COW-T: A History Vol. 5 – Veggente Regnante

(Questo post è il sesto di una serie che riassumono l’intera trama del Polyverso cui è ispirato il COW-T, la prima e la più grande sfida a squadre del fandom italiano, così come gran parte di questo stesso sito.)

Lacros l’aveva trovata, recandole la notizia più dura.

Non la morte di sua madre, no: per quanto Manila l’amasse, per quanto doloroso potesse essere il distacco finale, la verità è che la Veggente regnante appena spirata faceva da molti anni vita da reclusa. Colpa della crudeltà del marito, forse; colpa della sua stessa sconsideratezza, meno probabilmente. 

Ma la morte di Melaka portava inevitabilmente a una conseguenza: i giorni di Manila come Veggente in carica erano agli sgoccioli. Per le leggi del suo pianeta e della sua stirpe aveva il dovere di designare un erede e di sposarsi. Avrebbe potuto scegliere un successore tra le decine di donne su Tanit con la capacità della Vista, e addestrarla… ma il marito o la moglie non erano eludibili.

Quando seppe che i pretendenti selezionati da suo fratello erano quattro, Manila scoppiò a ridere, di una risata quasi selvaggia. Il destino ha sempre un modo per prenderti a calci in culo quando ne trasgredisci le regole, glielo doveva riconoscere.

Leggi tutto “COW-T: A History Vol. 5 – Veggente Regnante”

COW-T: A History Vol. 4 – Questioni di Strategia

(Questo post è il quinto di una serie che riassumono l’intera trama del Polyverso cui è ispirato il COW-T, la prima e la più grande sfida a squadre del fandom italiano, così come gran parte di questo stesso sito.)

Manila non aveva mai trovato una Landa così naturalmente adatta alla battaglia: decine di contee, ducati, marchesati, territori, regni, teocrazie e repubbliche marinare, pronte a saltarsi vicendevolmente alla gola, a vendere il proprio alleato per l’offerta migliore e a portare avanti pedoni da sacrificare, per ottenerne un vantaggio solo dopo molti anni.

Alcuni pezzi avevano già sgombrato il campo, grazie al suo intervento: Apollon aveva dovuto lasciare il trono a sua sorella, ma continuava a riscaldarle il letto; Forseti aveva preso il comando della sua repubblica nordica e aveva ceduto alle profferte della sua rivale e amica e allo scettro sotto la tunica del suo ministro. La fresca e giovane Marina era stata nominata ammiraglia reale ai danni del vecchio e pacifico Gaspard, e Isabella Sanguineto si era arresa al ricatto di uno scandalo che l’avrebbe distrutta, lasciando il passo al barone Icore.

Adesso era nuovamente il suo turno, e avrebbe fatto una mossa d’apertura inaspettata.

Leggi tutto “COW-T: A History Vol. 4 – Questioni di Strategia”

COW-T: A History Vol. 3½ – Echi del Tempo

(Questo post è il quarto di una serie che riassumono l’intera trama del Polyverso cui è ispirato il COW-T, la prima e la più grande sfida a squadre del fandom italiano, così come gran parte di questo stesso sito.)

Le Veggenti sono esseri inquieti, guidati esclusivamente dalla propria magia, e Manila non ha mai fatto eccezione: l’immobilità la annoia, la consuetudine e la familiarità la soffocano, seguire le regole la porta alla pazzia.

Un giorno d’estate, un giorno che avrebbe dovuto trascorrere sul proprio pianeta, nella Capitale che ancora qualcuno in famiglia – come suo padre – chiamava “la Città del Ferro”, il Cristallo la spinse a scappare.

Quando l’ancella inviata a chiamarla per il pranzo tornò trafelata dal Sommo Priore, asserendo di aver appena visto Sua Altezza svanire in un turbine di petali di azurae, fu chiamato il medico di corte che gli diagnosticò uno scompenso pressorio dovuto al forte stress.

Leggi tutto “COW-T: A History Vol. 3½ – Echi del Tempo”

COW-T: A History Vol. 3 – Occhi su Minthe

(Questo post è il terzo di una serie che riassumono l’intera trama del Polyverso cui è ispirato il COW-T, la prima e la più grande sfida a squadre del fandom italiano, così come gran parte di questo stesso sito.)

Minthe era uno degli unici due pianeti abitati di quella Landa: foreste lussureggianti, deserti misteriosi, canyon scavati dai terremoti e pianure incontaminate si alternavano senza soluzione di continuità, mentre i continenti erano circondati dalle acque più salate e minerali che Manila avesse mai sfiorato con le punte dei suoi piedi delicati.

La Veggente chiuse le mani a coppa intorno alla sfera che pendeva dalla sua collana, percependo le vibrazioni magiche del cristallo a venti faccette chiuso al suo interno. Si chiese ancora una volta perché la bussola del suo potere l’avesse condotta fin lì, ma questa volta ottenne una risposta dagli echi delle sue visioni.

Avrebbe condotto Minthe a un’epoca di pace, per mezzo della guerra.

Leggi tutto “COW-T: A History Vol. 3 – Occhi su Minthe”