In Loving Memory

Questo è un post difficile da scrivere, anche solo da pensare, per la vastità di quanto abbiamo da poco perduto. Non importa quanto a lungo ci si è preparati a sopportare il colpo della peggiore delle notizie, perché sarà comunque abbastanza forte da farci barcollare, da prosciugare tutti i colori della nostra esistenza. Leggi tutto “In Loving Memory”

COW-T 8: The Clash of the Writing Titans, Take 8 – SESTA SETTIMANA

L’esplosione di magia intorno a loro è talmente potente che tutti finiscono sbalzati all’indietro. Shannen rotola via, a parecchi metri di distanza dal corpo di Celes, che giace in terra in un lago di sangue, il volto già cereo sempre più pallido man mano che la vita, goccia dopo goccia, lo abbandona.

“No!” grida Langley, rimettendosi in piedi dopo essere stato costretto in ginocchio dall’esplosione e correndo verso il corpo di Celes, “No, no, no, tesoro, no, amore mio, apri gli occhi.”

Anche Shannen, gli occhi ancora pieni di lacrime, si rimette in piedi, e subito ricade in ginocchio, sopraffatto per un istante da una fitta al cuore che gli toglie le forze. Dura solo un attimo, però: l’attimo dopo il dolore è passato, e anche lui corre da Celes, accucciandosi al fianco di Langley e reggendogli la mano. “Mi dispiace,” mormora, fuori di sé, “Mi dispiace.”

La storia continua cliccando qui

“Per tutti gli dei, Celes,” Lacros accorre, le labbra che tremano, inginocchiandosi accanto a suo nipote, “Mio prezioso. Respira ancora!”

Ma è un’altra la voce che si solleva come il rombo di un tuono, costringendoli a restare pietrificati sul posto. “Lasciatelo!” urla Manila, avvicinandosi lentamente. La sua vaporosa veste bianca si solleva e poi torna a scivolare lungo le sue gambe, gonfiata e sgonfiata dalla magia che fa brillare la sua pelle dell’oro del sole. “Lasciatelo. Guardate.”

Mentre si inginocchia accanto a suo figlio, indica le sottili linee nere che, dalla ferita nel petto, stanno propagandosi lungo tutto il resto del suo corpo, attraverso vene, arterie e capillari. Celes geme in preda al dolore, getta indietro il capo e poi urla, stringendo con una forza sovrumana le mani di Langley e Shannen, e dalla sua bocca spalancata esce una nuvola nera che si raddensa e si raddensa, e poi diventa una figura umana.

Qualcuno che tutti loro hanno già visto. Una donna dalle curve procaci, senza volto, senza età, ma dai capelli ricci, rossi come fuoco.

“Tu!” grida Lacros, scattando in piedi, una mano ancora sulla spada, “Ancora!”

“Era lei!” grida anche Langley, “Era lei, non Celes! Non era Celes!”

La presenza sembra più debole dell’ultima volta, non urla, non parla, la sua magia si sente appena. Dev’essere distante da lì, a chilometri e chilometri, forse perfino su un’altra landa. Era solo una minuscola parte di sé, quella che aveva mandato in avanti per prendere Celes. Ghermirlo con la sua magia, costringerlo a scelte che mai avrebbe fatto se fosse stato in sé.

Scompare in uno sbuffo di fumo, lasciandosi dietro solo un paio di scintille, che si estinguono nel giro di un battito di ciglia.

Lacros abbassa lo sguardo su Celes, ormai mortalmente pallido. Il suo respiro si percepisce appena.

“Se continua così…”

“No,” Manila lo interrompe, decisa. “Non finché vivo io.” Appoggia entrambe le mani sulla ferita aperta e palpitante sul petto del figlio, e poi lascia che la sua energia fluisca. La lascia libera di riversarsi dentro il corpo di Celes, dentro il suo stesso sangue, come non l’ha mai lasciata libera di fare prima. Il colore della sua pelle cambia, si spegne, il dorato e luminoso accento della magia scompare e lei torna rosa e pallida come un fiore, stremata ma serena.

La ferita sul petto di Celes è chiusa. Le venature nere sotto la sua pelle, scomparse. Suo figlio respira normalmente, gli occhi chiusi, l’espressione tranquilla.

Lacros si inginocchia accanto a lei, reggendola per le spalle. “Mia piccolissima…” le sussurra all’orecchio, prima di appoggiare la fronte contro la sua tempia, “La tua magia…”

“Ne è valsa la pena,” sorride lei. Poi guarda Shannen e Langley. “Starà bene,” dice teneramente, “E anche voi.” Infine, torna a guardare suo fratello, appoggiandosi a lui fronte contro fronte. “Aiutami,” dice, “Non abbiamo ancora finito.”

*

Quando Manila e Lacros arrivano ad avvertire il gruppo nascosto nella grotta che tutto si è risolto, almeno momentaneamente, la prima a lanciarsi di fuori è Hush. La frustrazione la divora e ha gli occhi pieni di lacrime di rabbia mentre corre bisbigliando “non ce la faccio più, qui sono tutti matti”. Knight la insegue gridandole di aspettarla. Le perdono di vista quasi subito.

Vesper si ferma di fronte a Manila per un attimo. Scambia una breve occhiata con Lacros, poi torna a guardare la sua compagna. “Manila, io–”

“Non devi spiegarmi niente,” sorride Manila, appoggiandole due dita sulle labbra, “Parleremo poi. Adesso va’.”

E’ Melek il successivo a fermarsi davanti a lei. La scruta attentamente, e poi inclina il capo, sorridendo appena. “Anche tu non sei più sola dentro,” dice, “Ma non come lui.”

Manila avvampa, e sotto lo sguardo perplesso di Lacros preme con forza una mano sulla bocca di Melek. “Non ora,” bisbiglia tra i denti.

Melek si libera con una risata, e poi si allontana.

Jyx fa per seguire il suo esempio, ma Manila lo ferma, frapponendosi tra lui e l’uscita. “Non ancora,” dice, “Ho bisogno di te.”

Jyx inarca le sopracciglia, incrociando le braccia sul petto. “Per far cosa, di grazia?”

“Abbiamo bisogno di scoprire chi è la persona dietro tutto quello che è accaduto quest’anno e anche l’anno scorso. Non possiamo più aspettare. Bisogna inviare una squadra numerosa adesso.”

“Già,” ghigna Jyx, “Peccato essere rimasti in pochi, eh?”

Sulle labbra color pesca di Manila, nonostante la magia l’abbia abbandonata del tutto, si disegna un sorriso incantatore. “Non necessariamente.”


E abbiamo ufficialmente concluso anche la quinta settimana! Congratulazioni a tutti per aver raggiunto l’obiettivo di questa settimana, aggiungendo così altri Cristalli Magici al vostro bottino!

(NOTA: i conteggi della settimana sono in revisione, saranno aggiornati con i totali corretti quanto prima!)

O P A L 1347 + XXX Cristalli Magici
O N Y X 1335 + XXX Cristalli Magici
R U B Y 1299 + XXX Cristalli Magici
J A D E 1238 + XXX Cristalli Magici
MEGASCRIGNO XXX Cristalli Magici

Prima di lasciarvi alle richieste della settimana, vi ricordiamo che il regolamento e la composizione delle squadre li trovate qui, e che dovete leggerli molto bene; che su Slack avete rifugio e conforto; che il minisito per monitare l’andamento delle squadre lo trovate qui; e che il recap delle sette puntate precedenti e mezzo è invece qui. E ricordate che per il conteggio delle parole fa fede solo il contatore ufficiale di LDF!

Ebbene! GRANDE GIUBILO IN TUTTO IL REGNO, CELES E’ SALVO! E i campioni sono liberi! E ora è Manila che non è più sola dentro, cosa vorrà mai dire? E SOPRATTUTTO, MA LA NOSTRA NEMICA NON ACCANNA PROPRIO MAI? A quanto pare no, visto che ancora dobbiamo liberarcene. E siccome è chiaro che le nostre forze non bastano, abbiamo deciso di chiamare in aiuto qualche vecchio amico, e in questo dovrete aiutarci voi. Questa settimana scriverete per richiamare una serie di personaggi dei COWT precedenti; ogni personaggio richiamato, nelle prossime settimane, combatterà al fianco delle vostre squadre consentendovi di avere una serie di vantaggi.

MA NON E’ FINITA. Manila ha chiesto aiuto a Jyx, notoriamente un mago dai grandi poteri. Cosa staranno complottando? C’è forse una missione più grande da portare a termine? Lo scoprirete presto: come vedete, in fondo alla tabella e in fondo al form di segnalazione sono presenti tre missioni non ancora attive, che verranno attivate e svelate nel corso dei prossimi giorni. Ma per ora non pensateci e concentratevi su quelle attive: non c’è da stare con le mani in mano!

Ecco quindi cosa dovete fare:

PORTALE DI EVOCAZIONE: NOCTURNIA
I Team che assommeranno almeno 20 fic scrivendo storie da 100, 200 o 300 parole esatte (fa fede esclusivamente il counter di Lande Di Fandom), ispirate a qualsiasi prompt assegnato agli altri Team nelle settimane precedenti (quindi nessun prompt già utilizzato), riceveranno 200 Cristalli Magici e richiameranno un personaggio dalla seconda edizione del COW-T.
J A D E
(Dimitri)
Qualsiasi prompt assegnato a una squadra diversa dalla propria nelle settimane precedenti. 20 fic

100 o 200 o 300 parole esatte

O N Y X
(Antonio)
O P A L
(Jake)
R U B Y
(Miguel)
PORTALE DI EVOCAZIONE: MINTHE
I Team che assommeranno almeno 8 fic scrivendo storie da almeno 500 parole, a tema libero e rating NSFW, per un totale di almeno 8 fandom diversi segnalati, riceveranno 200 Cristalli Magici e richiameranno un personaggio dalla terza edizione del COW-T.
J A D E
(Jun’oh)
Tema libero
Rating NSFW
Almeno 8 fandom diversi
8 fic

minimo 500 parole

O N Y X
(Fermat)
O P A L
(Santhé)
R U B Y
(Mivein)
PORTALE DI EVOCAZIONE: LEDA
I Team che assommeranno almeno 1 fic scrivendo storie da almeno 5000 parole, a tema libero, riceveranno 200 Cristalli Magici e richiameranno un personaggio dalla quarta edizione del COW-T.
J A D E
(Artemis)
Tema libero 1 fic

minimo 5000 parole

O N Y X
(Forseti)
O P A L
(Marina)
R U B Y
(Cesare)
PORTALE DI EVOCAZIONE: TITANIA
I Team che assommeranno almeno 8 fic scrivendo storie da almeno 500 parole, a tema libero e rating SAFE, segnalate da almeno 8 partecipanti diversi, riceveranno 200 Cristalli Magici e richiameranno un personaggio dalla sesta edizione del COW-T.
J A D E
(Lady Emeraude)
Tema libero
Rating SAFE
8 partecipanti diversi
8 fic

minimo 500 parole

O N Y X
(Lady Ruby)
O P A L
(Lady Bluebell)
R U B Y
(Lady Violet)
PORTALI DI EVOCAZIONE: LANDE DI CONFINE
I Team che assommeranno almeno 3 fic scrivendo storie originali da almeno 500 parole, riceveranno 200 Cristalli Magici e richiameranno un personaggio dalla settima edizione del COW-T.
J A D E
(Ailin)
Tema libero
Solo racconti originali
3 fic

minimo 500 parole

O N Y X
(Clun)
O P A L
(Mickal)
R U B Y
(Vibidius)
PORTALE DI EVOCAZIONE: RINFORZI DA LEDA
I Team che assommeranno almeno 6 fic scrivendo storie con warning Alternate Universe, ispirato obbligatoriamente a uno degli scenari proposti, da almeno 500 parole, riceveranno 200 Cristalli Magici e richiameranno un ulteriore personaggio dalla quarta edizione del COW-T. I prompt sono uguali e disponibili per tutte le squadre.
J A D E
(Apollon)
Draghi!AU
Medieval!AU
Timetravel!AU
Distopia!AU
6 fic

minimo 500 parole

O N Y X
(Dour)
O P A L
(Gaspar)
R U B Y
(Isabella)
PORTALE DI EVOCAZIONE: RINFORZI DA TITANIA
I Team che assommeranno almeno 5 fic scrivendo storie ispirate a uno dei prompt forniti (prompt prelevati dalla prima settimana della prima edizione del COW-T), da almeno 500 parole e da non più di 999 parole, riceveranno 200 Cristalli Magici e richiameranno un ulteriore personaggio dalla sesta edizione del COW-T. I prompt sono uguali e disponibili per tutte le squadre.
J A D E
(Millicent)
pioggia
sereno
neve
oscurità
5 fic

minimo 500 parole
massimo 999 parole

O N Y X
(Kaja)
O P A L
(Nox)
R U B Y
(Ryan Finbar)
PORTALI DI EVOCAZIONE: LANDE ULTERIORI
I Team che assommeranno almeno 4 fic scrivendo storie ispirate a uno dei prompt forniti, da almeno 500 parole, riceveranno 200 Cristalli Magici e richiameranno un ulteriore personaggio da varie edizioni del COW-T. I prompt sono uguali e disponibili per tutte le squadre.
J A D E
(Tasha & Pazuzu)
anni ben portati
capelli biondi
tre figlie
torta di mele
4 fic

minimo 500 parole

O N Y X
(Helena)
O P A L
(Brandi Fiffi III)
R U B Y
(Moor Mettier)
JYX & MANILA’S SECRET SPECIAL MISSIONS
Ogni personaggio effettivamente sbloccato da un Team facilita una delle missioni delle prossime settimane del COW-T, per quel Team e/o per tutti e quattro.
Se TUTTI i Team raggiungeranno una quota di almeno 70 fic su almeno 15 fandom e per un totale di almeno 3000 PM, Jyx e Manila spenderanno gran parte dei loro poteri per tentare un’impresa mai riuscita ad alcuno: intervenire su una linea temporale già visitata da un/a Veggente e prelevare Nonna Giovanna Karampelas prima che compia il proprio sacrificio. La scelta sta a ciascun Team: se anche uno solo non potrà o vorrà raggiungere tali soglie, la missione fallirà, e non sarà possibile “riportare in vita” Nonna Giovanna.

Tutto chiaro? Se non fosse così, citofonate ai moderatori del vostro team (i minimod) che trovate in chat, o in ultima analisi a noi, e ricordate di pazientare per le segnalazioni!

Modpost: Mini Proroga Amorosa di San Valentino + Giornata Internazionale dei Fanwork 2018

Utenza adorata, buon San Valentino! Vi abbiamo mai detto quanto vi amiamo? Perchè vi amiamo, davvero, e sappiamo che ci amate anche voi. Anche quando vi lasciamo appesi a ogni settimana di COWT con i peggio cliffhanger e voi in compenso ci sminchiate le masterlist del P0rn Fest. Per festeggiare il nostro amore, invece di fiori e cioccolatini e diamanti diciotto carati e amenità simili, abbiamo deciso di farvi il regalo che ogni utente vorrebbe ricevere: una Mini Proroga Amorosa! <3

Pertanto!, il P0rn Fest e la Maritombola vengono prorogati di ulteriori tre giorni, fino alle 23.59 di sabato 17 febbraio, in concomitanza con la fine della settimana del COWT. Usate questi giorni saggiamente per fare quell’ambo o quel terno che vi erano sfuggiti o per spremervi fuori l’ultimo pornino strappamutande di questa edizione, e magari per regalare contemporaneamente qualche Cristallo in più alla vostra squadra! (Poi però basta davvero, eh.)

*

Cogliamo l’occasione per informare (o ricordare a) tutti che domani 15 febbraio si celebra la Giornata Internazionale dei Fanwork! OTW (l’organizzazione no-profit che gestisce, tra gli altri, AO3 e Fanlore) ha organizzato una serie di iniziative supercarine: challenge, scambi di feedback e chat animeranno la giornata del 15 e quelle successive! Trovate tutti i dettagli qui e qui, amorevolmente tradotti per il fandom italiano dal nostro very own maschio di casa.

Tanto amore a tutti 🙂

COW-T 8: The Clash of the Writing Titans, Take 8 – MIDSEASON FINALE

In piedi l’uno accanto all’altro, Langley e Shannen aspettano di essere ricevuti. Non è mai capitato, prima d’ora, che Celes li tenesse a fare anticamera – è chiaro che fra le grandi stanze e gli infiniti corridoi del Palazzo d’Estate si sta giocando un crudele gioco di potere. Celes sta stringendo il pugno, sta schioccando la frusta, li sta chiamando ad obbedire. Per tutta risposta, pensa Langley amaramente, loro stanno per mordere la mano che tanto spesso li ha accarezzati.

“Shannen,” dice, la voce che gli trema, “Non sono sicuro. Dovremmo essere sicuri al cento per cento. È troppo rischioso. Torniamo alla grotta.”

“È troppo tardi,” Shannen simula una sicurezza che, in realtà, nel suo cuore vacilla. Ripensa alla grotta a picco sul mare, ai campioni rifugiati nelle profondità della montagna. Risente la voce di Melek dare inizio al rituale magico, quella di Jyx aggiungersi poco dopo, rivede Knight offrire la punta spezzata della sua spada e Hush tenerla stretta fra le mani, minuscole scintille di magia nera e viola a danzarle sulla punta delle dita. È troppo tardi per tornare indietro, pensa, stringendo sotto la maglia il manico dell’arma risultata dall’incantesimo. Se davvero Celes è fuori controllo, va domato. Prima che le cose si mettano davvero male per tutti. E se davvero è destino che lui debba morire, e che anche Shannen possa perdersi nell’oscurità, allora…

“Il Veggente vi aspetta,” dice il Sommo Priore, facendo loro strada all’interno della sala del trono. I suoi lineamenti, già normalmente tesi, sono oggi così ulteriormente in tensione da minacciare di spaccarsi come una maschera.

Celes li attende seduti sul trono. Ha indossato la sua armatura leggera e il diadema che gli hanno regalato fa capolino fra i suoi capelli, allungandosi ai lati del suo viso con le sue imitazioni d’ali d’acciaio.

Stringe i pugni e salta in piedi, appena si accorge che sono soli.

“Non li avete portati,” dice, la rabbia che trema nella voce, ma non da sola: insieme a lei vibra l’apprensione, la paura, e un’ansia che non riesce a controllare. “Voi non avete idea di quello che state facendo.”

“Almeno siamo in tre,” ribatte Shannen, “Neanche tu ce l’hai.”

“Come osi?!” Celes alza la voce, scendendo dal piccolo palco sul quale è issato il trono, “Non ti permetto di fare questo– Dubita pure della verità di ciò che dico, fregatene, credimi stupido, se vuoi, ma mai– non ti permettere mai di dubitare della mia lucidità! Io so ciò che ho visto, Shannen. So ciò che ho sentito. E se tu non sei in grado di vedere e sentire lo stesso, non è un mio problema.”

“È anche un tuo problema!” Shannen si pianta dritto di fronte a lui, “Se nessuno ti capisce è perché stai sragionando!”

“Se nessuno mi capisce è perché nessuno mi crede!”

“Shannen,” Langley prova a fermarlo, allungandosi verso di lui, “Aspetta–”

“Non c’è più niente da aspettare!” Celes si tira indietro, furente. I suoi capelli si colorano di rosso per un attimo, mentre la magia del fuoco lo pervade, “Se è questo quello che pensate di me– Se vi fidate così poco, allora il mio cuore non si appesantirà di senso di colpa mentre vi punisco come meritate!”

Il Sommo Priore sgrana gli occhi mentre lo osserva raccogliere fra le mani una sfera di magia rossa brillante. “Mio Prezioso!” grida, cercando di fermarlo.

“Shannen, no!” grida anche Langley, “Aspetta!”

Ma è troppo tardi. Shannen evita l’incantesimo con una piroetta a mezz’aria, e atterra proprio di fronte a Celes, sguainando il pugnale magico in un gesto fluido di una velocità assassina.

Celes spalanca gli occhi e serra le labbra. Chiaramente, nonostante tutto, questo non se l’aspettava. Così come non si aspettava di vedere lacrime negli occhi usualmente così gelidi di Shannen. Eppure, entrambe le cose stanno accadendo.

“Perdonami,” dice lui in un soffio.

Poi solleva la mano. E un istante dopo affonda il coltello.

Leggi tutto “COW-T 8: The Clash of the Writing Titans, Take 8 – MIDSEASON FINALE”

COW-T 8: The Clash of the Writing Titans, Take 8 – QUARTA SETTIMANA

Shannen tiene aperta la porta mentre, nel buio assoluto della notte e nel silenzio irreale al quale contribuisce l’assenza dei respiri delle guardie vittime dell’Incanto Sospeso al quale le hanno sottoposte, Langley guida i quattro prigionieri al di fuori delle prigioni e poi giù lungo la scogliera scoscesa a picco sulla quale si trova quell’ala del Palazzo di Cristallo.

“Non posso ancora crederci,” sbotta Hush, ridiscendendo lungo la china rocciosa, “Trascinata qui dal mio paese solo per finire di nuovo in galera. Solo a me poteva succedere.”

“Non farla tanto lunga, ragazzina,” ribatte Jyx, lanciandosi alle spalle la lunga sciarpa con un vezzo finalmente irritato, “Almeno tu non sei un essere immortale. Puoi immaginare quale onta sia per me ritrovarmi in una simile situazione?”

“Non mi sembra il caso di discutere di questo,” conclude Knight, aiutandosi nella scalata con la lunga spada, “Qui c’è chiaramente qualcosa che non va. Le Veggenti sono sempre state teste calde, ma non è mai capitato che imprigionassero così i campioni da loro stesse scelti.”

Melek tace pensoso, lanciando un’occhiata a Shannen e Langley. I due chiudono il corteo, non si guardano nemmeno. Gli occhi cupi come la notte, i lineamenti tesi come la corda di un impiccato, li seguono nel più perfetto silenzio, senza mai sollevare lo sguardo.

*

“Siete stati voi!”

La storia continua cliccando qui

Nell’impeto della sua furia, la voce di Celes si è alzata di un paio di toni, e non riesce a fare a meno di odiare se stesso per quella ricaduta nel femminile che non riesce a controllare, e che gli sta spezzando l’anima. Non è solo la sua voce ad essere fuori controllo – è tutto. Il suo cuore, i suoi pensieri – Shannen e Langley l’hanno tradito. Loro, proprio loro, in tutto l’universo, fra tutti coloro che avrebbero potuto fargli questo.

E non hanno neanche il buon cuore di mentire.

“Celes, sei fuori controllo!” dice Langley, cercando di afferrarlo per le spalle, “Se tu almeno ci dicessi qual è il problema sarebbe più facile capire!”

“Il problema è che quei quattro sono dei traditori! C’è qualcuno prigioniero da qualche parte – è una della mia razza, è una Veggente, ne sono sicuro, lo so, e loro la tengono prigioniera, e so che ha delle cose importanti da rivelarmi, so che è importante che io la incontri, e vi avevo chiesto solo una cosa, una soltanto, di fidarvi di me, e non siete stati capaci di fare nemmeno questo!”

Tutto il suo corpo arde di rabbia al punto che non riesce più a contenerla. Fuoriesce, colando attraverso i pori della sua pelle, condensandosi in magia infuocata pronta a tramutarsi in palla di fuoco ed essere scagliata contro di loro. Shannen ne vede la scia di fiamme nei suoi occhi prima di Langley, e fa in fretta a frapporsi fra il vampiro e il fuoco, ma ironicamente non è lui a fermare la sfera, ma la voce nella sua testa.

Non loro, dice, loro no. Loro ti amano, Celes, non è contro di loro che devi rivolgere la tua rabbia, non sono loro a tenerti lontano da me. Loro mi accoglierebbero – una parte di loro ha già accolto una parte di me. Sono quei quattro, sono loro che devi uccidere, sono loro che devi distruggere.

La magia si spegne. Celes abbassa le mani. “Avete una settimana,” dice, “Riportateli indietro, o dovrò colpirvi. Se pure dovessi esiliarvi o togliervi quello che vi ho dato… io sono il Veggente di queste Lande. E devo proteggerle.”

*

All’interno della grotta sommariamente illuminata dalle luci delle torce e situata in una parte protetta della scogliera, dove è stato deciso di nascondere i quattro campioni per proteggerli dalle squadre che Celes ha già mandato in ricognizione per ritrovarli, si litiga da più di mezz’ora. Ognuno sembra avere qualcosa da dire e ognuno sembra trovare cosa ribattere ad ogni opzione, ogni possibile soluzione proposta.

Nel frastuono che scoppia quando Hush, fuori di sé dalla frustrazione, comincia a prendere Knight a pugni sul naso, mentre quest’ultima la trattiene per le spalle e prende ogni colpo nel tentativo di lasciarla sfogare, pronta a stringerla con forza quando, stremata, finalmente Hush si accascia, le prime parole di Melek risuonano come un tuono riesce comunque a sovrastare lo scroscio assordante della pioggia.

“C’è un’arma,” dice, “Separa ciò che è stato unito.”

Sull’intero ambiente crolla un silenzio simile in tutto e per tutto a una frana. Schiacciato dal suo peso, Langley gli solleva addosso un’occhiata tremolante che non fa in tempo a trasformarsi in parole.

“Che cazzo stai dicendo?” dice Shannen, aggrottando le sopracciglia, “Di cosa stai parlando?!”

Melek sospira. È evidente che condividere queste informazioni gli costa fatica, anche se non è ben chiaro perché. “È un’arma che può essere forgiata con la magia. Un pugnale. Separa ciò che unito non dev’essere.”

“Ma cos’è unito?! Cosa?!”

Melek li guarda entrambi. “Se pure l’unione fosse solo fra il giovane Veggente e la sua follia, è un’unione che va spezzata. Se pure fosse fra il giovane Veggente e la sua stessa vita… andrebbe comunque spezzata.” Si avvicina a Shannen e Langley, prendendo le loro mani nelle proprie. “Il giovane Celes non è più chi credevate che fosse. Adesso non c’è più nulla che possiate fare per lui. A parte…” ripete con un sospiro, “Separare ciò che unito non dev’essere. Anche a costo che uno di voi due si perda per sempre.”

Shannen e Langley si voltano, lentamente, a guardarsi. Dagli occhi di Langley scorrono spontaneamente lacrime disperate, che Shannen cancella con furia vorace, spazzandogliele via dalle guance. “C’è una speranza che si salvi e torni ad essere com’era prima?”

“Una. Forse.”

“Allora dobbiamo tentare.”

“Ma cosa…” la voce di Lacros si alza dall’angolo più lontano della grotta. È pallido come un morto, e nei suoi occhi le fiamme delle torce danzano irrequiete. “Non potete dire sul serio. Non potete… potrebbe morire.”

Langley scoppia a piangere e abbandona la grotta. Shannen resta in piedi, le mani strette a pugno lungo i fianchi. “Il Celes che conoscevamo lo è già.”

*

Manila si aggrappa disperatamente alle spalle di suo fratello, nascondendo il viso contro il suo petto. Lacros la stringe fra le braccia come stringerebbe un minuscolo animale di cristallo, perennemente in bilico fra il desiderio di schiacciarsela contro e quello di proteggerla dalla propria stessa irruenza. “Non potevo più restare,” le mormora fra i capelli, “Non dopo aver capito cosa vogliono fare. Perdonami per essere andato via. Perdonami per averti abbandonato.”

Lænton li osserva, una mano sulla spalla di lui, un’altra su quella di lei. “Adesso, la cosa più importante è proteggere Celes.”

Entrambi, separandosi, annuiscono.

*

L’abbandono di Lacros li ha lasciati scoperti. Devono avere un’alternativa da parte – Celes occupa un ruolo troppo importante nell’equilibrio alchemico delle Lande per lasciarlo vuoto troppo a lungo.

Se tutto dovesse andare storto.

Se dovesse accadere l’irreparabile.

Se Celes dovesse… qualcun altro dev’essere pronto a prendere il suo posto.

Si avvicinano a Vesper, sperando che Lacros non sia ancora riuscito a raggiungerla. Le spiegano il piano. Omettono il pugnale e le sue possibili conseguenze – solo così riusciranno a portarla dalla loro parte. Langley si rifiuta di parlare – si tradirebbe, se lo facesse, così dice. È Shannen a prendersi la responsabilità. A caricarsi del peso. A mentire quando Vesper chiede se qualcuno rischi la vita.

“No,” dice, ostentando una sicurezza che è tutta apparenza, “Abbiamo tutto sotto controllo.”

E, annuendo, Vesper li segue.

E la terza settimana è finita! Congratulazioni a tutti per aver raggiunto l’obiettivo di questa settimana, aggiungendo così 300 Cristalli Magici al vostro bottino!

R U B Y 717 Cristalli Magici
O P A L 717 Cristalli Magici
O N Y X 711 Cristalli Magici
J A D E 675 Cristalli Magici

Prima di spiegarvi cosa è successo, cosa succede e cosa succederà, vi ricordiamo che il regolamento e la composizione delle squadre li trovate qui, e che dovete leggerli molto bene; che su Slack avete rifugio e conforto; che il minisito per monitare l’andamento delle squadre lo trovate qui; e che il recap delle sette puntate precedenti e mezzo è invece qui. E ricordate che per il conteggio delle parole fa fede solo il contatore ufficiale di LDF!

Dunque! Come forse avrete notato, c’è stato un plebiscito a favore del Team Shangley, e quindi eravate in buona parte ragionevolmente convinti che Celes fosse completamente fuori di melone (di Nonna Giovanna). Sarà stata la scelta giusta? Sarà stata la scelta sbagliata? O sarà stato boh?

Qui di seguito cosa dovrete fare questa settimana, con il ritorno in pompa magna delle squadre!

MISSIONE SHANGLEY
Ciascun partecipante che abbia parteggiato per la Fazione Shangley può scegliere tra una delle due opzioni di avanzamento della trama, e quindi scegliere una delle due liste di prompt cui ispirarsi. Le fic devono essere lunghe almeno 500 parole.

SHANNEN

Se questa sarà la scelta più fillata (tra le quattro!) al termine della settimana, ovvero la scelta con più fic, sarà Shannen a colpire Celes al cuore con il Pugnale dell’Eternità, tentando di separare ciò che mai doveva essere unito, e rischiando al contempo ogni cosa cui tiene, nonché la dannazione eterna.

PROMPT
una sconfitta nella vittoria
redenzione
sacrificio
un’altra possibilità
tardivo

LANGLEY

Se questa sarà la scelta più fillata (tra le quattro!) al termine della settimana, ovvero la scelta con più fic, sarà Langley a colpire Celes al cuore con il Pugnale dell’Eternità, tentando di separare ciò che mai doveva essere unito, e rischiando al contempo ogni cosa cui tiene, nonché la dannazione eterna.

PROMPT
una vittoria nella sconfitta
salvezza
morte
un tentativo fallito
prematuro

MISSIONE CELES
Ciascun partecipante che abbia parteggiato per la Fazione Celes, nonché ciascun partecipante al COW-T che non abbia scritto alcuna storia la scorsa settimana, può scegliere tra una delle due opzioni di avanzamento della trama, e quindi scegliere una delle due liste di prompt cui ispirarsi. Le fic devono essere lunghe almeno 500 parole.

ESILIO

Se questa sarà la scelta più fillata (tra le quattro!) al termine della settimana, ovvero la scelta con più fic, Celes esilierà Shannen e Langley in una Landa senza uscita, condannandoli a un esilio di durata indefinita, dove non potranno né invecchiare né morire né vedere anima viva.

PROMPT
senza ritorno
punizione
speranza

PRIVAZIONE

Se questa sarà la scelta più fillata (tra le quattro!) al termine della settimana, ovvero la scelta con più fic, Celes condannerà Shannen e Langley privandoli dei poteri dell’Esercito della Luce. Una simile scelta può comportare delle conseguenze, cambiando il destino dei due compagni del Veggente.

PROMPT
senza via d’uscita
sottomissione
fiducia

SCRIGNO DEL TESORO
(Cristalli Magici assegnati in base alla prestazione di squadra)
Ciascuna fic segnalata aggiungerà 25 Cristalli Magici per il proprio Team, fino a un massimo di 500 Cristalli Magici.
I Team si divideranno inoltre 400 Cristalli Magici in base al numero di PM accumulati. Se un Team dovesse ottenere più del 75% dei PM totali, riceverà un massimo di 300 Cristalli Magici
COMPITO EXTRA
Ciascun Team dovrà stilare entro la fine della settimana una lista di 12 prompt, pena la perdita di tutti i Cristalli Magici accumulati dall’inizio del gioco.

Tutto chiaro? Se non fosse così, citofonate ai moderatori del vostro team (i minimod) che trovate in chat, o in ultima analisi a noi. Ricordate di pazientare per le segnalazioni e FATE ATTENZIONE ALLE CLYSTERYN! (Le Clysteryn sono spiriti eterei di sesso femminile che si dice vaghino lungo i fiumi e sulle rive dei laghi e dei mari di Tanit. Sono perlopiù dispettose e tendono a spruzzare getti di acqua vischiosa e salata anche di una certa potenza in faccia alle persone che ritengono antipatiche.)

Modpost: COW-T 8, chiarimenti sulla terza settimana

Utenza COWTidica (COWTinica? COWTarola?), buonasera a tutti! Dormito bene stanotte? No, non rispondete, lo sappiamo. *tossicchiano* Sappiamo anche che gli ultimi sviluppi del gioco vi hanno colto di sorpresa (…era quella l’idea, del resto. *scansano lanci di oggetti vari*), e come promesso siamo qui per chiarire ogni vostro dubbio!

Cosa. Sta. Succedendo.

Come potete leggere nella intro narrativa di questa settimana, è successo che la Voce che accompagna Celes e noi tutti fin dall’inizio del gioco ha rivelato che i quattro campioni a capo delle vostre squadre sono dei traditori e tramano contro di lui, e Celes ha deciso di ascoltarla, sospendere il gioco e condannarli a morte. Sarà davvero così, oppure invece è la Voce a ingannarlo? Ci sarà un complotto in atto che il suo potere di Veggente gli ha permesso di scoprire in anticipo, oppure Celes ha mangiato pesante e non ha preso gli artigli di Kulutrek prima di dormire? (Gli artigli di Kulutrek, debitamente ridotti in polvere, sono un ottimo digestivo. Nessun Kulutrek viene maltrattato durante la loro preparazione.)

Shannen e Langley sono convinti della seconda ipotesi e ritengono che Celes non debba fidarsi della Voce, e una parte della corte (Lacros, Cyprian e Abilene) è d’accordo con loro. Un’altra parte (Manila, Laenton, Vesper e Metacomet), invece, è fedele a Celes e sostiene la bontà delle sue visioni.

Ma noi in tutto ciò che fine facciamo? Le quattro squadre esistono ancora?

I vostri capi sono imprigionati e le squadre sono inattive, ed ecco perchè le chat di squadra sono state MOMENTANEAMENTE chiuse (tecnicamente parlando, abbiamo archiviato i canali di Slack: significa che sono ancora lì, anche se non più visibili, e possiamo riattivarli in qualsiasi momento). Ciò detto, LE SQUADRE ESISTONO ANCORA E LA VOSTRA APPARTENENZA AD ESSE NON E’ IN DISCUSSIONE. Semplicemente, IN QUESTO MOMENTO del gioco non state più giocando in squadra; dovrete affrontare le missioni da soli, prendendo decisioni in autonomia.

Vogliamo rassicurarvi in particolare su una cosa: le chat di squadra RIAPRIRANNO, e riapriranno PRESTO. Avete iniziato il gioco in squadra, lo finirete in squadra, per la maggior parte del tempo giocherete in squadra.

Inoltre!, abbiamo aperto una nuova chat riservata ai partecipanti al COWT (#cowt8), che abbiamo battezzato ‘rifugio antiatomico’. La Chat Rifugio è il canale dove rifugiarvi (duh) in attesa della riapertura delle chat di squadra, confortarvi a vicenda e risolvere ogni ulteriore dubbio.

Va bene. Cioè, non va bene, ma facciamo finta di sì. Questa settimana che si fa?

Questa settimana vi viene chiesto di decidere da che parte stare, se schierarvi con Celes o con Shannen e Langley. Per ogni fazione vi viene fornito un elenco di dieci prompt. Scrivendo sui prompt di un elenco parteggiate per una fazione, scrivendo sui prompt dell’altro elenco parteggiate per l’altra.

Potete decidere in base alla trama, in base a quanto vi piacciono i prompt, in base a come vi siete svegliati stamattina, tirando a sorte, o come volete voi. C’è una sola regola: NON DOVETE RIVELARE PER QUALE FAZIONE STATE PARTEGGIANDO.

E come facciamo a mantenere il segreto?

– NON POTETE dire pubblicamente, in Taverna o in Chat Rifugio, “ho scelto questa fazione” o “sto scrivendo su questo prompt”. Ovviamente non possiamo controllare cosa fate in privato, quindi se volete parlarne altrove non possiamo impedirvelo.
– NON POTETE vedere cosa hanno pubblicato gli altri nella Masterlist, perchè la Masterlist di questa settimana verrà oscurata. Ovviamente non possiamo controllare che non andiate a cercarvi da soli le fic, quindi se volete farlo non possiamo impedirvelo.
– SAREBBE MEGLIO EVITARE di specificare i prompt che usate in eventuali specchietti/note autore (potrete sempre aggiungerli a fine settimana).

Il punto è: mantenere il segreto fa parte del gioco. Se non lo mantenete, potreste rivelare dettagli utili a giocatori che sono già o che potrebbero rivelarsi avversari (sia di squadra che di fazione). Noi facciamo quanto in nostro potere per impedirvelo, ma ovviamente non possiamo controllare eccetera eccetera. Sta a voi decidere se correre o meno il rischio. Choose wisely.

Cosa e quanto e come possiamo scrivere?

– POTETE scrivere sui prompt di UN SOLO elenco.
– POTETE scrivere quante fic volete su quanti prompt volete; le fic devono essere di minimo 500 parole.
– POTETE usare UN SOLO prompt in ogni fic.

Esempio: scelgo l’elenco del Team Celes. Posso scrivere una sola fic sul prompt ‘spazio’; posso scrivere una fic sul prompt ‘spazio’ e una sul prompt ‘grida’; posso scrivere tre fic sul prompt ‘spazio’, una sul prompt ‘grida’ e due sul prompt ‘magia’; posso scrivere dieci fic ciascuna su un prompt diverso; posso scrivere dieci fic tutte su un prompt; eccetera.

NON posso scrivere una fic SIA sul prompt ‘spazio’ CHE sul prompt ‘grida’, perchè ne userei due nella stessa fic; NON posso scrivere una fic ispirata al prompt ‘tempo’, perchè è un prompt della fazione opposta.

Fa fede in ogni caso ciò che segnalate nel form. Spuntate la casellina relativa alla fazione scelta e siete a posto, noi considereremo quella!

Ma come funziona per i capitoli e le raccolte e-

LA PRIMA REGOLA DEI CAPITOLI E’ CHE NON SI PARLA DELLA REGOLA DEI CAPITOLI. (Le regole su capitoli e raccolte SONO SEMPRE LE STESSE e rimarranno le stesse per tutto il COWT a prescindere da QUALSIASI COSA succeda. C’è il regolamento, è tutto scritto lì!)

Ma i contatori? I PM? I cristalli? Quello che scriviamo dove va a finire?

I contatori DI SQUADRA (Jade, Onyx, Opal, Ruby) sono bloccati e fermi al risultato della seconda settimana. Avremo invece due contatori DI FAZIONE (Celes vs Shangley) che conteranno quante fic stanno venendo scritte per ogni fazione e i relativi PM, e una barra di progresso che determinerà quale delle due è in vantaggio sull’altra in quel momento. (Nota: i colori della barra sono quelli di questa edizione, giallo e blu, ma nel contatore non hanno connotazione “morale”: non vogliono dire che una fazione è buona e l’altra cattiva.) Quello che scrivete avrà effetto sulle SQUADRE e sulle FAZIONI nel seguente modo:

COSA SUCCEDE ALLE SQUADRE (Jade, Onyx, Opal, Ruby):

– Ogni fic che postate aggiunge 20 Cristalli al bottino della vostra squadra.
– La vostra squadra può ottenere al massimo 300 Cristalli in questo modo; ne consegue che postare più di 15 fic per squadra non porta alcun vantaggio ulteriore alla squadra stessa (ma se non avete ancora scritto niente e ci tenete a schierarvi con una delle due fazioni potete postare comunque, anche se inutile per la squadra, nessuno ve lo vieta). A partire da lunedì sera vi verrà comunicato ogni giorno (tramite la chat o tramite un’apposita funzione del contatore) quante storie ha accumulato la vostra squadra fino a quel momento, così che possiate regolarvi e non farla restare troppo indietro.
– I PM non c’entrano niente con le squadre e non vi fanno guadagnare ulteriori Cristalli.
– Il regolamento continua a essere valido in ogni altra sua parte.

COSA SUCCEDE ALLE FAZIONI (Celes, Shangley):

– Ogni fic che postate aggiunge +1 al contatore fic della fazione scelta, e fa aumentare i relativi PM.
– I partecipanti che scrivono fic per una fazione si schierano per quella fazione, indipendentemente dal numero di fic.
– La fazione che realizza il maggior numero di PM vince la settimana. I giocatori della fazione vincitrice riceveranno un premio a sorpresa, che verrà svelato al momento della vittoria. Inoltre, la vittoria di una fazione piuttosto che quella dell’altra avrà influenza sulla trama.
– Il regolamento continua a essere valido in ogni altra sua parte – in particolare, continuano a valere i bonus e i malus che influiscono sui PM guadagnati.

Aspetta, com’era la questione dell’influenza sulla trama?

Celes ha in mano il destino dei quattro campioni delle squadre; inoltre è convinto di dover seguire le sue visioni e non intende farsi fermare da nessuno. Se vincesse la sua fazione potrebbe decidere di condannare i campioni a morte come ha già minacciato di fare; potrebbe anche fare qualcosa per impedire a Shannen e Langley di interferire. Dal canto loro, Shannen e Langley hanno a cuore il bene di Celes, ma non intendono permettergli di fare scelte azzardate; se fosse la loro fazione a vincere potrebbero salvare la vita dei campioni, ma potrebbero anche fare qualcosa di drastico a loro volta per fermare Celes.

MA VUOL DIRE CHE QUALCUNO MUORE?!

E’ possibile. Ma è anche possibile che voi riusciate a salvare tutti, se prenderete sempre la strada giusta nel corso delle prossime settimane. Ricordate in ogni caso che i vostri campioni hanno firmato un contratto che solleva l’organizzazione del COW-T da una vasta gamma di imprevisti, dalla raucedine alla morte.

Vi odiamo moltissimo.

Ne avevamo il sentore <3

COW-T 8: The Clash of the Writing Titans, Take 8 – TERZA SETTIMANA

Si sveglia in un bagno di sudore, l’eco della voce che ancora risuona nei meandri del suo cervello, confondendolo. Come hai potuto, Celes? Io mi fidavo di te. Volevo tornare da te. Volevo vederti. E tu, invece, hai portato qui quelle persone. Quelle persone, sono loro a tenermi prigioniera. E tu le intrattieni come un giullare, le onori come veri guerrieri, quando sono proprio loro a tenermi lontana da te.

Gli batte il cuore così forte che lo sente esplodere. Nella sua mente si avvicendano immagini e figure colorate a contrasto altissimo, violente come cavalloni. La donna che immagina proprietaria di quella voce che gli sembra di conoscere così intimamente, la giovane fata dai riccioli rossi i cui occhi color indaco lo inseguono nei suoi sogni. Possono davvero essere i guerrieri che ha invitato ai giochi di celebrazione per la sua incoronazione, i colpevoli della sua prigionia? Ma com’è possibile? Non dovrebbero neanche conoscersi fra loro, la loro presenza qui dovrebbe essere un totale caso, il tiro mancino della sorte organizzato dalla sua magia. E se invece avessero trovato un modo per incontrarsi qui senza che nessuno sapesse del loro legame? E se invece fossero qui proprio per fare del male a lui o alle persone che ama? E se la voce fosse la chiave di tutto, il tassello mancante, la pedina da liberare per capire lo schema dietro questo gioco?

Gemendo a causa di un senso di oppressione talmente profondo da fargli mancare il respiro, si china in avanti, reggendosi la fronte con le mani. Shannen si sveglia al suono di quel gemito, e si solleva a sedere a sua volta. “Cee?” lo chiama, da subito vigile, da subito presente.

“Tesoro?” gli fa eco Langley, sollevandosi al suo fianco ed appoggiandogli una mano sulla spalla, “Cosa c’è che non va?”

Celes se li scrolla entrambi di dosso, sudando freddo. “Niente,” dice, “Sto benissimo.”

*
La storia continua cliccando qui
Tutti possono vedere che Celes è più teso di quanto non sia mai stato prima d’ora. Il pallore della sua pelle, già naturalmente chiara, ha assunto una sfumatura quasi cadaverica che il sottile strato di sudore che la ricopre rende perfino più malsana. Le sue dita, cariche di anelli – ecco quello che sua madre gli ha donato per il suo sedicesimo compleanno, ecco quello di plastica che Langley ha trovato in un baule pieno di giocattoli e gli ha infilato all’anulare fra un bacio e una risata quando erano entrambi particolarmente ubriachi, ecco quello che il Sommo Priore gli ha consegnato quando è stato incoronato, da portare sempre al medio della mano destra, ecco quello che Shannen ha rubato dalla stanza ormai sempre chiusa della sua defunta madre, e gli ha fatto trovare sotto il cuscino durante il terzo anno di Accademia Magica – sono chiuse con forza attorno ai braccioli del trono, e tutto il suo corpo è immobile, e lo resta finché le trombe che annunciano la chiusura dei giochi non smettono di suonare.

Solo allora si alza in piedi. I quattro campioni delle Lande sono in piedi davanti a lui, qualche gradino più in basso. La splendida Knight gli offre già un sorriso abbagliante.

Lui non sorride, invece.

“Guardie,” dice con voce stentorea, “Arrestate questi traditori!”

Ben addestrate a seguire ogni ordine, quando proveniente dalla voce diretta della Veggente, le guardie si chiudono subito come una trappola intorno ai quattro campioni, che, sorpresi, a stento muovono un muscolo.

“Cosa vorrebbe dire questa pagliacciata, stronzetto?!” sbotta Hush, cercando di liberarsi dalla ferrea presa di un soldato.

“Veggente,” lo chiama Jyx, un fuoco azzurro ardente dietro le iridi, “Questa non è una mossa saggia.”

“Sono sicura che si tratta di un malinteso!” cerca di ragionare Knight, rifiutandosi saggiamente di estrarre la spada.

Melek tace a lungo, i suoi occhi lo scrutano intensamente. Solo alla fine dice: “Non sei più solo dentro.”

Per qualche ragione, Celes si infuria a sentire quelle parole. “Fatelo tacere!” grida indicandolo, “Portateli nelle prigioni, e teneteceli finché non deciderò della loro sorte!”

“Celes!” zio Lacros si avvicina di corsa, subito seguito da sua madre, e da Vesper, che al solito la segue come un’ombra, “Che follia è mai questa? Rilascia subito i campioni, le celebrazioni devono andare avanti!”

“Non ci sarà nessuna celebrazione, da ora in poi,” risponde Celes, freddamente, “Queste persone sono traditori. Io lo so. Io l’ho visto. Devono essere condannati a morte.”

“Checcosa?!” la voce di Langley si solleva da qualche parte alla sua destra, la sua mano lo sfiora, Celes non sente niente. “Celes, amore, per favore, stai sragionando. Sono settimane, ormai, che non dormi bene.”

“Cosa…?” Manila aggrotta le sopracciglia, turbata.

“Sogna qualcosa,” spiega Shannen, scrollando le spalle, “Si sveglia di soprassalto. Sente voci.”

“Voci…?” domanda Vesper.

Lænton scambia un’occhiata di un istante con sua madre. Accade, in genere, così di rado. “Non sarebbe la prima volta che una Veggente riceve una visione in sogno.”

“Usualmente sono veritiere,” dice Manila, senza pensarci più di tanto. Sfiora la guancia del figlio – Celes non sente nemmeno quel tocco. “Se Celes dice di sapere la verità, sarà così.”

“Manila– tutto questo non ha senso!” Lacros protesta con veemenza, avvicinandosi quasi inconsciamente a Langley e Shannen, “Chiaramente non sta bene! Guardalo, è pallido, i suoi occhi sono spenti, è ricoperto di sudore!”

“Tu non sei un veggente,” lo interrompe Manila, aggrottando le sopracciglia, “Una visione può ridurre una veggente in uno stato di prostrazione fisica non indifferente. Se sta male, è di certo per questo.”

“Tacete,” li interrompe Celes, già stanco delle loro voci, della loro presenza, del loro desiderio di interferire. La voce nella sua testa si complimenta con lui. Ha fatto la scelta giusta. E’ tutto quello che gli serve. “I prigionieri saranno tenuti sotto chiave. La data della loro esecuzione verrà fissata non appena mi avranno detto ciò che voglio sapere da loro.”

Si allontana dalla sala senza voltarsi mai indietro. Alle sue spalle resta una corte spaccata a metà. Sua madre, zio Lænton e Vesper lo seguono in silenzio, ed a loro si aggiunge presto anche Metacomet, che come sua madre lo seguirebbe giù per un abisso. Restano indietro zio Lacros, le due persone che più ama al mondo, zia Abilene e zio Cyprian.

Lasciarseli alle spalle gli fa male. Ma la voce continua a chiamarlo. E lui deve seguirla.

E la seconda settimana è finita! Congratulazioni al Team Onyx che una gara a colpi di fic totalizza 11516 PM accumulati in sette giorni e si aggiudica la seconda tappa: solo Jade arranca, ma la classifica parziale è davvero molto corta rispetto agli altri anni!

R U B Y 417 Cristalli Magici
O P A L 417 Cristalli Magici
O N Y X 411 Cristalli Magici
J A D E 375 Cristalli Magici

Prima di spiegarvi cosa è successo, vi ricordiamo che il regolamento e la composizione delle squadre li trovate qui, e che dovete leggerli molto bene; che su Slack avete rifugio e conforto; che il minisito per monitare l’andamento delle squadre lo trovate qui; e che il recap delle sette puntate precedenti e mezzo è invece qui. E ricordate che per il conteggio delle parole fa fede solo il contatore ufficiale di LDF!

Allora! XD È successo quello che molti di voi temevano, e cioè SIAMO TORNATI AL DRAMA DEL COW-T! Celes ha preso una decisione altamente drastica, decisione che Shannen e Langley (e non solo loro!) non condividono e che faranno di tutto per ostacolare. E qui entrate in gioco VOI!

Potrete scegliere infatti uno o più prompt per scrivere la vostra (o le vostre) fic settimanali: continuerete a far guadagnare punti alla vostra squadra, ma una volta che avrete scelto da che parte stare non potrete più tornare indietro.
Se sbaglierete, pubblicando fic per entrambi gli schieramenti, sarete inseriti insieme a coloro che non scriveranno nulla per questa settimana… e non avrete potere decisionale sugli avvenimenti futuri. \o\ Pertanto scegliete con saggezza, perché la trama del COW-T 8 dipende dalle vostre decisioni!

Ogni sera su Slack ci sarà un recap delle storie fin qui postate per ciascuna squadra, così che nessuna possa perdere volontariamente dei punti a causa della mancata comunicazione.

Bando alle Ciances (le Ciances sono animali di Tanit somiglianti ai nostri polli, dalla carne morbida e succulenta, particolarmente grassa, ideale per i grandi banchetti e per sostentare gli affamati; peccato sputino fuoco) e scopriamo quali sono i prompt di questa settimana!

MISSIONE UNICA
Ciascun partecipante può scegliere di scrivere su uno o più prompt di una sola lista, a seconda della sua volontà di supportare Celes (Team Celes) o Shannen&Langley (Team Shangley). Per ogni fic pubblicata da almeno 500 parole quel partecipante aggiungerà 20 Cristalli Magici per la propria squadra, fino a un massimo di 300 Cristalli Magici.
TEAM CELES
Spazio
Grida
Magia
Luna
Pace
Bianco e nero
Forza
Giovinezza
Inganno
Tempesta
500 parole minimo
20 Cristalli per fic
max 300 Cristalli per squadra
TEAM SHANGLEY
Tempo
Sussurri
Scienza
Sole
Guerra
Colori
Debolezza
Vecchiaia
Verità
Quiete
SCRIGNO DEL TESORO
(Cristalli Magici assegnati in base alla prestazione di squadra)
Lo Scrigno del Tesoro è disattivato per questa settimana.

Tutto chiaro? Se non fosse così, citofonate ai moderatori del vostro team (i minimod) che trovate in chat, o in ultima analisi a noi. Ricordate di pazientare per le segnalazioni e IN BOCCA AL LUPO A TUTTI!